Nella stessa rubrica

Italia-Tunisia. Accordi tra repressione e falsità (di Monica Scafati, febbraio 2018)

In alto mare, testimonianze da un naufragio. Tunisia 8/9 ottobre 2017 (a cura di Monica Scafati, dicembre 2017)

A volte tornano. Un uomo tunisino sopravvissuto al sequestro libico (video, Italia-Tunisia-Libia, novembre 2017) (Imed Soltani, Monica Scafati)

"Il mio nome è Khalid, vengo dalla Siria. (...)" (video, Italia, Lampedusa, dicembre 2013)

"Sorry for not drowning". The 11th October shipwreck in the Mediterranean Sea (video, october 2013)

Syrians blocked in Calais (video, November 2013)

"Siamo i siriani del naufragio avvenuto l’11 ottobre 2013...." (video, Italia, novembre 2013)

Roma: funerale per il naufragio del 3 ottobre (Italia, ottobre 2013)

Superstiti e bare: il tradimento dell’Europa (video, Enrico Montalbano ottobre 2013)

Marocco/Spagna: tentativo di superare la frontiera (settembre 2013)

"Diritti-Respinti": la storia del CIE "Andolfato" di Santa Maria Capua Vetere (documentario, Italia, maggio 2011)

Nicolangrisano 19 maggio 2011

Breve ricostruzione della situazione del C.I.E. (Centro di Identificazione ed Espulsione) appena allestito a Santa Maria Capua Vetere [Caserta]. L’ex Caserma Andolfato è stata allestita inizialmente come C.A.I. (Centro di Accoglienza ed Identificazione): una sigla che non ha formalmente nessuna regolamentazione giuridica per la tutela dei migranti rinchiusi all’interno. Il C.A.I. nasce sull’onda della famigerata "emergenza" di sovrappopolazione di Lampedusa di aprile e successivamente viene convertito in C.I.E. ( Centro di Identificazione ed Espulsione) in una notte di aprile con un decreto ministeriale.
Nel video vengono mostrate le condizioni delle persone ingiustamente detenute e le rivolte che ci sono state già a pochi giorni dai primi arrivi. Corrispondenze radiofoniche, immagini dai palazzi di fronte al campo e immagini da alcuni servizi giornalistici, ci restituiscono complessivamente il livello di disumanità e razzismo istituzionale che si raggiunge quotidianamente dentro queste strutture. Strutture che per loro stessa conformazione e destinazione d’uso sono illegali e violano i diritti umani e imprigionano persone che non hanno commesso alcun reato. Le immagini del C.I.E., dell’ospedale e quelle delle manifestazioni sono di M.I.Na. (media indipendenti napoletani) con le corrispondenze radiofoniche da Radiodimassa.
Le immagini dai cellulari sono state forniteci dalle persone rinchiuse all’interno del campo nel corso degli scontri verificatesi nei primi giorni dall’apertura del campo.
Le immagini di repertorio (a bassa risoluzione) sono di Youreporter e de "Il fatto quotidiano".

(sul Cie di Santa Maria Capua a Vetere vedi anche: Fuga da un Lager chiamato Cie. Santa Maria Capua Vetere.)

Il progetto
Français
English

Interviste e racconti
Africa
Europa
Nord America
Sud America
Australia
Asia

Politiche migratorie e dispositivi di controllo
Interviste e documenti
Cronologia

Immagini e Video
Video
Immagini

Links
scritture migranti
escrituras migrantes
Passaparole Milano

Iscriviti alla Newsletter

I video di Ursula Biemann (Federica Sossi, gennaio 2008)