Nella stessa rubrica

Italia-Tunisia. Accordi tra repressione e falsità (di Monica Scafati, febbraio 2018)

In alto mare, testimonianze da un naufragio. Tunisia 8/9 ottobre 2017 (a cura di Monica Scafati, dicembre 2017)

A volte tornano. Un uomo tunisino sopravvissuto al sequestro libico (video, Italia-Tunisia-Libia, novembre 2017) (Imed Soltani, Monica Scafati)

"Il mio nome è Khalid, vengo dalla Siria. (...)" (video, Italia, Lampedusa, dicembre 2013)

"Sorry for not drowning". The 11th October shipwreck in the Mediterranean Sea (video, october 2013)

Syrians blocked in Calais (video, November 2013)

"Siamo i siriani del naufragio avvenuto l’11 ottobre 2013...." (video, Italia, novembre 2013)

Roma: funerale per il naufragio del 3 ottobre (Italia, ottobre 2013)

Superstiti e bare: il tradimento dell’Europa (video, Enrico Montalbano ottobre 2013)

Marocco/Spagna: tentativo di superare la frontiera (settembre 2013)

Welcom to Calais

ROMA - Quattro anni dopo la chiusura del Centro d’accoglienza della Croce Rossa a Sangatte, migliaia di rifugiati continuano a raggiungere ogni anno Calais, il porto francese più vicino all’Inghilterra.

Dormono per strada o nei boschi. E ogni notte provano a nascondersi sui camion che si imbarcano per Dover, in Inghilterra, dall’altro lato della Manica. Le retate della polizia sono sempre più frequenti e violente. Olivier Jobard, fotografo, ha seguito le sorti di questi uomini e donne, disposti a tutto per raggiungere Londra.

Il video è tratto dal sito di Le Monde.

— -

Tratto da Fortress Europe

Il progetto
Français
English

Interviste e racconti
Africa
Europa
Nord America
Sud America
Australia
Asia

Politiche migratorie e dispositivi di controllo
Interviste e documenti
Cronologia

Immagini e Video
Video
Immagini

Links
scritture migranti
escrituras migrantes
Passaparole Milano

Iscriviti alla Newsletter

I video di Ursula Biemann (Federica Sossi, gennaio 2008)