Nella stessa rubrica

Statement of the Syrians after the shipwreck to the European Union (Italy, october 2013)

Let’s take this sorrow seriously. Giusi Nicolini, Mayor of Lampedusa, answers the mothers and the families of the Tunisian missing migrants

C’est au sérieux que nous devons prendre cette douleur. Giusi Nicolini, maire de Lampedusa, répond aux mères et familles des migrants tunisiens disparus

Prendiamo sul serio questo dolore. Giusi Nicolini, sindaco di Lampedusa, risponde alle madri e alle famiglie dei migranti tunisini dispersi.

Appello per i migranti tunisini dispersi/نداء من أجل التونسيين المهاجرين المفقودين/Appel pour les migrants tunisiens disparus/Petition for missing Tunisian migrants/Unterstützungsaufruf für die vermissten tunesischen Migranten

"Da una sponda all’altra: vite che contano". Lettera ai ministri degli interni e degli esteri italiani e tunisini/رسالة للوزراء /Lettre aux ministres (Italia, 14 gennaio 2012, italiano/arabo/francese)

Cie 2011. Cronologia delle resistenze (a cura di Martina Tazzioli, Italia, gennaio 2012)

Una lettera da Adama (Italia, 17 dicembre 2011)

Donne italiane e tunisine: lettera alle giornaliste (dicembre 2011)

Per Mor per Modou (appello del Coordinamento Regionale dei Senegalesi in Toscana, Italia, dicembre 2011)

Dal Cie di Bari, la storia di Ammar (Italia, luglio 2010)

da: http://www.autistici.org/macerie/?p=27875

Nel mezzo della serata di Radio Blackout dedicata ai Cie e alle lotte che li stanno scuotendo, la storia di Ammar in diretta dal Cie di Bari.

Da molti anni in Italia, Ammar ha vissuto a lungo a Firenze, città che lo ha visto improvvisamente famoso all’inizio dell’anno passato, quando si è buttato nell’Arno per salvare una ragazza che stava annegando. Fotografie sui giornali, strette di mano e - come si usa quasi sempre in questi casi - un coro di voci che si levano in favore di un bel permesso di soggiorno nuovo di pacca: «l’eroe clandestino» - titolava qualche gazzetta. Ma poi, come si usa sempre in questi casi, le fotografie sbiadiscono, le promesse vengono presto dimenticate e i piccoli precedenti di Ammar riappaiono e pesano come macigni: nel frattempo viene pure arrestato per una rapina che non ha fatto e - una volta scagionato - portato dal carcere al Cie.

Sullo sfondo il Cie di Bari, dove non ci sono neanche i tavoli per mangiare e ci si deve sedere coi piatti per terra, dove c’è sempre un angolo buono per essere picchiati dai soldati senza esser ripresi dalle telecamere e dove l’ispettore capo si sente onnipotente, padrone della vita e della morte dei corpi in eccesso che gli vengono affidati. Poi la fuga fallita dell’altro giorno, gli scioperi della fame e le cure negate. Una sola nota positiva: un recluso in sciopero, e che stava male, è stato finalmente portato in ospedale dagli operatori della “Emergenza Radio Bari”, preoccupati perché del suo caso se ne stava cominciando a parlare su internet…

Ascolta la voce di Ammar:

http://www.autistici.org/macerie/?p=27875

Il progetto
Français
English

Interviste e racconti
Africa
Europa
Nord America
Sud America
Australia
Asia

Politiche migratorie e dispositivi di controllo
Interviste e documenti
Cronologia

Immagini e Video
Video
Immagini

Links
scritture migranti
escrituras migrantes
Passaparole Milano

Iscriviti alla Newsletter

Sovereto: centro di seconda accoglienza (2007)

Prigioni libiche (interviste raccolte nel Centro di detenzione di Lampedusa) (2007)

Migranti e capitali a oriente del Nordest (2001-2002)

Gruppo Richiedenti Asilo Roma, 2008

Boat Migration to Italy (2007)

In altre parole

Forme di auto-organizzazione, Venezia-Treviso, Italia, 2002-2004

Corelli: diario di una rivolta (luglio 2008)

Che ci faccio io qui? Storie di donne migranti, Roma 2007 (a cura di Asinitas Onlus)

Castel Volturno

Testimonianze dai Cpt (interviste di Marco Rovelli, Italia 2005)

Io non sono un ladro di fiori, io stesso mi son fatto rosa (dal taccuino di Zaher Rezai, dicembre 2008)

Donne dall’est Europa (interviste di Laura Lobina, Italia 2006)

“Veli svelati”. Soggettività del velo islamico (Interviste di Donatella Romanelli, Italia 2007)

Tunisia Ventimiglia (Italia, interviste audio, 9 aprile 2011)

Mentone Ventimiglia: siamo tutti clandestini. Teatri dell’immedesimazione (Italia, aprile 2011)

Esistenze sospese e resistenze al CARA di Mineo (Italia, gennaio 2012, a cura di Glenda Garelli e Martina Tazzioli)